Torna su

Partnership Romaeuropa Festival 2020

corsi di tecnico del suono

CONTATTO – Romaeuropa Festival 2020 – Trentacinquesima Edizione [18/09 – 15/11]

“Un “contatto”, un gesto per il presente” – questo è il titolo della prossima edizione del Romaeuropa Festival che inizia il quindici settembre presso la Cavea dell’Auditorium Parco della Musica con una creazione speciale di Sasha Walt e i suoi danzatori.

A seguire sempre nello stesso spazio all’aperto, il concerto monografico di Bryce Dessner con Katia e Mariella Labèque e il Parco della Musica Contemporanea Ensable, le tecnologie sonore di Robert Henke (uno dei creatori di Ableton Live), le celebrazioni di Wim Martens, e molto altro.

Quest’anno più della meta degli artisti si esibiranno per la prima volta al REf ma garantendo sempre lo spirito multidisciplinare che da sempre anima il Festival e che attraverso le loro opere vuole restituire una visione e un racconto originale del nostro presente.

La partecipazione degli studenti di Fonderie Sonore al REf20 prevede delle scontistiche speciali a seconda del numero delle adesioni. Per info contattare la segreteria didattica via mail a info@fonderiesonore.it.

Come ogni anno, Fonderie Sonore ha selezionato alcuni eventi da proporvi:

26/09/20 – Bryce Dessner, Katia e Marielle Labèque, Luca Nostro, PMCE – Tonino Battista
“St. Carolyn by The Sea, Concerto for two Piano, Wires, Lachrimae, Aheym”
Cavea Audotorium Parco della Musica
Grammy Award come miglior compositore classico, fondatore e chitarrista dei National e artista residente alla San Francisco Symphony Orchestra dal 2020, Bryce Dessner è protagonista di uno speciale concerto che il REf20 dedica alla sua musica. Con il Parco della Musica Contemporanea Ensemble diretto da Tonino Battista e con la straordinaria partecipazione di Katia e Marielle Labèque, il live attraversa le sue più celebri composizioni classiche: da St. Carolyn by The Sea a Lachrimae, da Wires a Ahyem passando per la prima assoluta della nuova versione di Concerto for two Piano, composizione realizzata proprio per le Labèque e presentata per la prima volta dalla London Philharmonic Orchestra. Preview!

27/09/20 – Robert Henke
“CBM 8032 AV”
Cavea Auditorium Parco della Musica
Il musicista e artista tedesco, inventore del software Ableton Live, porta in scena cinque Commodore CBM 8032 per esplorare la bellezza della grafica e del suono utilizzando i primi computer degli Anni Ottanta. Accuratamente restaurate e con un nuovo software personalizzato, sviluppato dall’artista e dal suo team, le macchine si esibiscono irradiando il loro “groove” e il loro fascino visivo fatto di errori, bassa risoluzione, clip sparsi e bip. Tre i computer al suono, uno ai visuals, un quinto a coordinare il gruppo mentre una proiezione sul retro del palco riproduce l’output dei videoterminali. A Robert Henke il compito di dirigere questo “ritorno al futuro”. Preview!

04/10/20 – Quayola
“Transient – Impermanent Painting”
Teatro Argentina
Per Digitalive torna alle origini della sua carriera artistica e presenta in prima assoluta, nell’esclusiva cornice del Teatro Argentina, una nuova produzione live audio-video di sua totale ideazione e composizione. Preview!

05/11/20 – Andrea Belfi
“Strata”
Teatro Studio Borgna Auditorium Parco della Musica
Dopo aver aperto le date europee e americane del Tomorrow Modern Boxes Tour di Thom Yorke, il batterista e compositore elettroacustico italiano Andrea Belfi, presenta live al REf20 Strata, il suo ultimo mini-album pubblicato dall’etichetta inglese Float. Già collaboratore di artisti del calibro di Nils Frahm, Mike Watt e David Grubbs, Belfi si è imposto all’attenzione internazionale come un virtuoso della batteria, strumento al quale unisce un’elettronica minimale per costruire un linguaggio elegante e personale. Strata nasce da una ricerca intorno ai ritmi Gnawa, tradizione musicale nordafricana che attinge da antiche canzoni spirituali e religiose. Nasce un’opera intrisa di tribalismo che promette di coinvolgere e ammaliare lo spettatore con i suoi suoni e le sue ritmiche intense. Preview!

Questa edizione avrà dei posti limitati a seguito delle misure di distanziamento e ciononostante la direzione ha optato per una politica di riduzione dei prezzi per tutti gli spettacoli in programma con l’intento di garantire una maggiore accessibilità e possibilità di condivisione.
Siamo certi che anche questa edizione del REf sarà un momento di condivisione, di dialogo, di scoperta con cura e responsabilità.

Scopri il programma completo sul sito ufficiale del Festival.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Usiamo cookie per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito.